Imposta sulla Pubblicità e COSAP

In questa sezione sono resi disponibili i regolamenti che disciplinano Imposta Comunale sulla Pubblicità (ICP) e il Canone di occupazione del suolo pubblico (Cosap).

TARIFFE
Le tariffe dell'Imposta sulla Pubblicità sono quelle stabilite dagli articoli da 12 a 15 del Decreto Legislativo n. 507/1993 per i Comuni di "Classe V", ovverosia con popolazione fino a 10.000 abitanti.

Il Comune di Manerba del Garda non ha mai applicato, nè applica, maggiorazioni sulle tariffe del D.Lgs. n. 507/1993, per quanto l'art. 11, comma 10, della legge n. 449/1997 consentisse una maggiorazione sino al 50% ed il comma 919 dell'art. 1 della legge n. 145/2018 (legge di bilancio 2019) abbia dato nuovamente facoltà ai comuni di incrementare le tariffe sino al 50% a decorrere dal 2019.

VERSAMENTI
I rispettivi Regolamenti di ICP e Cosap fissano al 30 settembre di ogni anno il termine per il versamento spontaneo dell'imposta e del canone.
Si rammenta ai contribuenti che i "bollettini" inviati annualmente valgono solo di aiuto e promemoria.
E', difatti, obbligo di legge che il contribuente provveda autonomamente a calcolare e versare il tributo nel termine stabilito dalla legge stessa (D.Lgs. n. 507/1993) o dal regolamento comunale.

Ad eccezione del Cosap per l'area mercatale, dall'anno 2018 (per il periodo dal 1° ottobre 2018 al 30 giugno 2021) è autorizzata a riscuotere ICP e Cosap, per conto del Comune, la società Sarida s.r.l. di Sestri Levante (GE).
Gli avvisi ICP e Cosap relativi all'anno 2018 sono stati spediti nell'aprile 2019, con scadenza per il pagamento differita al 15.05.2019.

In precedenza, ovverosia dal 2015 al 2017, era autorizzata a riscuotere, per conto del Comune, la società Abaco s.p.a. di Montebelluna (TV), che prosegue sino ad esaurimento dell'incarico per le somme non ancora versate relativamente a tali annualità.

DICHIARAZIONI
L'installazione di un nuovo mezzo pubblicitario, la rimozione di mezzi esistenti e, comunque, la variazione di elementi (ad es.: superficie, illuminazione, ecc.) che comportano una maggiore o minore imposta DEVONO essere dichiarati entro il 30 giugno dell'anno successivo.
Qualora il preposto ufficio comunale o la società affidataria del servizio, nel corso delle verifiche periodiche effettuate sul territorio, riscontrassero nuovi mezzi (o variazioni) non dichiarati, saranno tenuti ad applicare le sanzioni di legge, oltre a richiedere la maggiore imposta dovuta.
D'altra parte, la mancata dichiarazione di cessazione entro il termine previsto comporta il pagamento dell'imposta nonostante il mezzo pubblicitario non sia più esposto.

 

Allegati

Regolamento COSAP

Note: Regolamento Canone di occupazione suolo pubblico (COSAP)

Regolamento Imposta Pubblicità

Note: Regolamento dell'Imposta Comunale sulla Pubblicità e del Diritto sulle Pubbliche Affissioni

Informazioni

Note: Servizio accertamento e riscossione Imposta sulla Pubblicità 01.10.2018 - 30.06.2021

Informazioni

Note: Affidamento del servizio di accertamento e riscossione Imposta sulla Pubblicità e Cosap dal 01.10.2018 al 30.06.2021

Informazioni

Note: Proroga servizio di accertamento e riscossione Imposta sulla Pubblicità e Cosap (01.08.2017 - 31.01.2018)

Ultima modifica: Mar, 21/05/2019 - 18:30