REFERENDUM 2020

Referendum 29 marzo 2020 - RIMANDATO

In relazione alle misure per il contrasto, il contenimento, l’informazione e la prevenzione sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19, disposte con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020, il consiglio dei Ministri, nella seduta del 5 marzo u.s., ha deliberato di proporre al Presidente della Repubblica la revoca del referendum popolare confermativo sul testo di legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero di parlamentari” approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019.

Le operazioni connesse al procedimento referendario, pertanto, sono sospese con effetto immediato, con riserva di successive indicazioni.

______________________________________________________________________________________________________________

 

Gli elettori temporaneamente all’estero (per un periodo di almeno 3 mesi nel quale ricade la data di svolgimento del referendum) che desiderassero esprimere il voto per corrispondenza devono inviare tempestivamente ed entro e non oltre le ore 12.00 del 26 febbraio p.v. il modello di opzione scaricabile qui di seguito.

Con Decreto del Presidente della Repubblica del 28 gennaio 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 23 del 29 gennaio 2020, è stata fissata al 29 marzo 2020 la data del referendum sul testo di legge costituzionale recante “modifica degli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”.

I cittadini italiani residenti all’estero, iscritti in Aire e nelle liste elettorali, possono VOTARE PER CORRISPONDENZA. È POSSIBILE IN ALTERNATIVA, SCEGLIERE DI VOTARE IN ITALIA PRESSO IL PROPRIO COMUNE DI ISCRIZIONE ELETTORALE, comunicando per iscritto la propria scelta (OPZIONE) al Consolato entro il 10° giorno successivo alla indizione delle votazioni. Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione della prossima consultazione referendaria, riceveranno dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare presso i seggi elettorali in Italia. La scelta (opzione) di votare in Italia vale solo per una consultazione referendaria. Si ribadisce che in ogni caso l’opzione DEVE PERVENIRE all’Ufficio consolare NON OLTRE I DIECI GIORNI SUCCESSIVI A QUELLO DELL’INDIZIONE DELLE VOTAZIONI, OVVERO ENTRO IL GIORNO 8 FEBBRAIO 2020. Tale comunicazione può essere scritta su carta semplice e – per essere valida – deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore, accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante.

La Responsabile dell’Ufficio Elettorale

Dott.ssa Sabina Borghetti    

Servizi Demografici

Inizio pubblicazione 02 Febbraio 2020

Allegati

MANIFESTO VOTO A DOMICILIO

Note: MANIFESTO

MANIFESTO PER ELENCO NON DICIOTTENNI

Note: MANIFESTO

MODELLO DI OPZIONE PER ELETTORE TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO

Note: MODELLO ESTERO

Ultima modifica: Ven, 06/03/2020 - 19:18